1.2 Rivestimenti a film

Rivestimento a film sottile epossidico a solvente

Rivestimento a film sottile di un supporto in calcestruzzo, applicato in due strati, utilizzando il formulato Finitura EP, diluendo la prima mano al 20%
e la seconda al 10% con Diluente 101.

 

Rivestimento a film sottile epossidico a solvente

Rivestimento a film sottile di un supporto in calcestruzzo, applicato in due strati, utilizzando il formulato Finitura EP, diluendo la prima mano al 20% e la seconda al 10% con Diluente 101, previa applicazione del fondo impregnante Diluente 101.

 

Rivestimento a film sottile, poliuretanico a solvente, lucido

Rivestimento a film sottile di un supporto in calcestruzzo, applicato in due strati, utilizzando il formulato poliuretanico alifatico non ingiallente, Finitura PU L, diluito al 10% con Diluente 701, previa applicazione come fondo del formulato epossidico a solvente Primer EPS.

 

Rivestimento a film sottile, poliuretanico a solvente, opaco

Rivestimento a film sottile di un supporto in calcestruzzo, applicato in due strati, utilizzando il formulato poliuretanico alifatico non ingiallente,
Finitura PU L, diluito al 10% con Diluente 701, previa applicazione come fondo del formulato epossidico a solvente Primer EPS.

 

Finitura poliuretanica alifatica colorata lucida

Finitura a film sottile, poliuretanica alifatica non ingiallente, Finitura PU L, applicato su preesistente rivestimento e/o primer epossidico.

(il calcolo è per ogni singolo strato).

 

Finitura poliuretanica alifatica colorata opaca

Finitura a film sottile, poliuretanica alifatica non ingiallente, Finitura PU O, applicato su preesistente rivestimento o primer epossidico.

(il calcolo è per ogni singolo strato)

 

Finitura poliuretanica alifatica, trasparente, lucida

Finitura a film sottile, poliuretanica alifatica non ingiallente,
Finitura PU TRL, applicato su preesistente rivestimento epossidico
o poliuretanico. (il calcolo è per ogni singolo strato)

 

Finitura poliuretanica, alifatica, trasparente opaca

Finitura a film sottile, poliuretanica alifatica non ingiallente,
Finitura PU TR O, applicato su preesistente rivestimento epossidico
o poliuretanico. (il calcolo è per ogni singolo strato)

 

Rivestimento a film sottile in dispersione acquosa, aspetto lucido

Rivestimento a fil sottile di supporti in calcestruzzo.

Applicato in due mani, utilizzando il formulato epossidico in dispersione acquosa Finitura EP W L, diluendo la prima mano con il 20% di acqua

e la seconda con il 10%.

 

Rivestimento a film sottile in dispersione acquosa, aspetto opaco

Rivestimento a fil sottile di supporti in calcestruzzo.

Applicato in due mani, utilizzando il formulato epossidico in dispersione acquosa Finitura EP W O, diluendo la prima mano on il 20% di acqua
e la seconda con il 10%.

 

Rivestimento epossidico a film spesso 350 µ

Rivestimento a film spesso di supporti in calcestruzzo. Utilizzando
il formulato epossidico senza solvente Floorcoat 200, in uno strato previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, spessore 350 µ.

 

Rivestimento epossi poliuretanico a film spesso 600 µ

Rivestimento a film spesso di supporti in calcestruzzo. Utilizzando
il formulato epossi poliuretanico senza solvente Poliflex EP, in due strati previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, spessore 600 µ.

 

 

Finitura EP
Diluente 101



Primer ES 30
Finitura EP
Diluente 101



Primer EPS

Finitura PU O

Diluente 701



Primer EPS

Finitura PU O

Diluente 701



Finitura PU L

Diluente 701



Finitura PU O

Diluente 701

 

 

 

Finitura PU TR L

 

 

 

 

Finitura PU TR O

 

 

 

 

Finitura EP W L

Acqua

 

 

 

 

Finitura EP W O

Acqua




Primer EP

Floorcoat 200

 

 

 

Primer EP

Poliflex EP

N.T.E. S.r.l. > Cicli applicativi

 

1.1 Impregnazione

Impregnazione semplice a solvente

Impregnazione di un supporto in calcestruzzo, mediante l'applicazione
del formulato Primer ES 30, in un uno strato in ragione di 150 gr/mq.

 

Impregnazione a saturazione a solvente

Impregnazione di un supporto in calcestruzzo, mediante l'applicazione
del formulato Primer ES 30, in due stratio in ragione di 150 gr/mq.
per strato.

 

Impregnazione a saturazione all'acqua

Impregnazione a saturazione di un supporto in calcestruzzo, mediante l'applicazione in due strati del formulato epossidico in dispersione acquosa Primer EW, diluito 1: 3 in peso con acqua, in ragione di 150 gr/mq. di miscela per mano.

Prodotto

 



Primer ES 30



Primer ES 30




Primer EW

1.3 Rivestimenti multistrato

Rivestimento multistrato da 1,5 mm

Rivestimento multistrato, applicando due strati di Floorcoat 200,
intervallati da seniba di Quarzo S in ragione di 2 kg/mq previa applicazione
del promotore d'adesione Primer EP, seguito da semina di Quarzo S
in ragione di 2 kg/mq, spessore 1,5 mm. Rivestimento multistrato applicando due mani di Sinfloor 200, previa applicazione del primer Primer E, e semina di Quarzo S sia sul primer che sulla prima mano di Sinfloor 200,
spessore 1,5 mm.

 

Rivestimento multistrato da 2,5 mm

Rivestimento multistrato, applicando tre strati di FLOORCOAT 200, intervallati da seniba di quarzo S in ragione di 2 kg/mq  previa applicazione del promotore d'adesione PRIMER EP, seguito da semina di Quarzo S in ragione di 2 kg/mq, spessore 1,5 mm.

 

Rivestimento multistrato da 5 mm

Rivestimento multistrato, ad alto spessore, applicando un primo strato di malta autolivellante composta dal formulato Floorbinder 460 e
Quarzo M1, nel rapporto 1:1 in peso, seguita da semina a rifiuto
di Quarzo S, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, spolverato  con quarzo S, successivamente applicazione di un ulteriore strato di Floorbinder 460 colorato, spessore 5 mm.

 

 

Primer EP
Floorcoat 200

Quarzo S






Primer EP
Floorcoat 200

Quarzo S



Primer EP

Floorbinder 460

Quarzo S

Quarzo M1

1.4 Pavimentazioni autolivellanti

Rivestimento autolivellante spessore 2 mm, lucido

Rivestimento autolivellante, spessore 2 mm, applicando il formulato Floorbinder 460 addizionato con Quarzo M1 nel rapporto legante inerte 1:1, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, seguito da semina di quarzo S. Finitura Lucida.

 

Rivestimento autolivellante spessore 3 mm, lucido

Rivestimento autolivellante, spessore 3 mm, applicando il formulato Floorbinder 460 addizionato con Quarzo M1 nel rapporto legante inerte 1:1, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, seguito da semina di Quarzo S. Finitura Lucida.

 

Rivestimento autolivellante spessore 2 mm, satinato

Rivestimento autolivellante, spessore 2 mm, applicando il formulato Floorbinder 450 addizionato con Quarzo M1 nel rapporto legante inerte 1:1, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, seguito da semina di quarzo S. Finitura Satinata.

 

Rivestimento autolivellante spessore 3 mm, satinato

Rivestimento autolivellante, spessore 3 mm, applicando il formulato Floorbinder 450 addizionato con Quarzo M1 nel rapporto legante inerte 1:1, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, seguito da semina di Quarzo S. Finitura opaca dopo lavaggio.

 

Rivestimento autolivellante spessore 2 mm, opaco

Rivestimento autolivellante, spessore 2 mm, applicando il formulato FLOORBINDER 435 addizionato con Quarzo M1 nel rapporto legante inerte 1:1, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP,
seguito da semina di Quarzo S. Finitura opaca dopo lavaggio.

 

Rivestimento autolivellante spessore 3 mm, opaco

Rivestimento autolivellante, spessore 3 mm, applicando il formulato Floorbinder 435 addizionato con Quarzo M1 nel rapporto legante inerte 1:1, previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP, seguito da semina di Quarzo S. Finitura opaca dopo lavaggio.

 

Pavimentazione autolivellante antistatica

Pavimentazione autolivellante antistatica, ottenuta applicando il promotore
d'adesione Primer EP in ragione di 500 gr/mq, seguito da semina
di Quarzo S. Successivamente applicazione del ponte di adesione conduttivo
Primer AS, in ragione di 150 gr/mq. Ad indurimento avvenuto applicazione
della lata autolivellante Floorbinder AS addizionato con Quarzo M1
nel rapporto 1:05, per uno spessore massimo di 2 mm.

 

Pavimentazione resiliente poliuretanica

Pavimentazione autolivellante resiliente basata sul formulato poliuretanico Floorbinder P 490, addizionato con quarzo 1, nel rapporto 1:05 in peso. Plicato a spatola sul supporto trattato con uno strato di Primer E, seguito da semina di Quarzo S. Spessore medio 2 mm. Data la natura aromatica
del supporto si consiglia l'applicazione della finitura Floorbinder 100 PU.

 

Pavimentazione epossidica autolivellante all'acqua spessore 3 mm

Pavimentazione epossidica autolivellante all'acqua Floorlevelling EPW,
pigmentata, traspirante, pronta all'usa applicabile a spatola nello spessore
di 3 mm, previa applicazione del fondo Primer EPC.

 

Pavimentazione autolivellante epossicementizia traspirante spessore 5 mm

Pavimentazione epossidica autolivellante all'acqua Floorlevelling EPC,
addizionata con cariche cementizie, di colore grigio cemento, traspirante,
addizionabile con cariche quarzifere, per la realizzazione di sottofondi
ad elevata resistenza. Si a applica su supporti in csl. previa rasatura degli
stessi con circa 1 kg/mq dello stesso prodotto.


Pavimentazione autolivellante poliuretano cemento traspirante spessore 4 mm
Pavimentazione poliuretanica autolivellante all'acqua Floorlevelling PUC,
addizionata con leganti idraulici, pigmentata, traspirante, per la
realizzazione di pavimentazioni ad elevata resistenza meccanica e chimica. Previa applicazione del promotore d'adesione Primer EP,
seguito da abbondante quarzatura con Quarzo S.

 

 

Primer EP
Quarzo S
Floorbinder 460

Quarzo M1



Primer EP
Quarzo S
Floorbinder 460

Quarzo M1


Primer EP
Quarzo S
Floorbinder 450

Quarzo M1

 

 

Primer EP
Quarzo S
Floorbinder 450

Quarzo M1

 


Primer EP
Quarzo S
Floorbinder 435

Quarzo M1


Primer EP
Quarzo S
Floorbinder 435

Quarzo M1


Primer EP

Primer AS
Floorbinder AS

Quarzo M1




Primer EP
Floorbinder P 490

Quarzo M1

Finitura PU L


 

Primer EPC
Floorlevelling EPW



Floorlevelling EPC
Quarzo M3

 

 

 

 

 

Primer EP

Floorlevelling PUC

1.5 Pavimentazione in malta spatolata

Malta spatolata epossidica con Floorbinder 1

Rivestimento per pavimentazioni in malta spatolata, basata sul legante epossidico Floorbinder 1, addizionato con inerte quarzifero in curva granulometrica, nel rapporto 1:12, previa applicazione del promotore d'adesione Primer E, e rivestimento tamponante con Floorbinder 460.
Spessore 7 mm.

 

Malta spatolata epossidica con Floorbinder 2

Rivestimento per pavimentazioni in malta spatolata, basata sul legante epossidico Floorbinder 2, addizionato con inerte quarzifero in curva granulometrica, nel rapporto 1:15, previa applicazione del promotore d'adesione Primer E, e rivestimento tamponante con Floorbinder 460. Spessore 7 mm.

 

Malta spatolata epossidica con Floorcrete PU MD

Rivestimento per pavimentazioni in malta spatolata, basata sul legante poliuretano cemento Floorcrete PU MD, previa applicazione del promotore d'adesionePrimer PU MD, seguito da semina di quarzo. Spessore 8 mm.

2.0 Rivestimenti


Rivestimento epossidico in dispersione acquosa

Rivestimento a film sottile RM EW applicato in due mani, di cui la prima diluita al 15% con acqua, e seconda al 10% sempre con acqua.

Spessore finale 150 µ.

 

Rivestimento vetrificante epossidico

Rivestimento epossidico vetrificante, idoneo per la realizzazione di zoccolature di ambienti destinati alla lavorazione di alimenti, vasche, depuratori ecc.

 

Rivestimento atossico

Rivestimento a film spesso RM 4V, idoneo per rivestimenti atossici e per uso alimentare, applicato su supporti in calcestruzzo, previa applicazione di uno strato di Primer EP in ragione di 350 gr/mq. Applicato in due mani successive
per un consumo complessivo di 700 gr/mq, spessore finale 500 µ.

 

Rivestimento epossidico all'acqua con barriera

Rivestimento a film sottile RM EW applicato in due mani, di cui la prima
diluita al 15% con acqua e seconda al 10% sempre con acqua.

Spessore finale 150 µ, previa applicazione di barriera al vapore epossicementizia Primer EPC.

 

 

Primer EP

Floorbinder 1

Quarzo M3

Floorbinder 460



Primer E

Floorbinder 2

Quarzo M3

Floorbinder 460



Primer PU MD

Floorcrete PU MD

 

 

RM EW

Acqua



Primer EP
RM 700




Primer EP
RM 4V

 

 

 

 

Primer EPC
RM EW

Acqua

3.0 Elastomeri


Rivestimento elastomerico  a base di poliurea pura
applicato su menbrane bituminose

Rivestimento elastomerico a base di poliurea pura certificata Poliflex PL1, applicato a spruzzo con apposita bimixer a caldo, previa applicazione del fondo poliuretanico Primer PU, per uno spessore di circa 1,5 mm.

Rivestimento elastomerico  a base di poliurea pura
applicato su supporti in calcestruzzo

Rivestimento elastomerico a base di poliurea pura certificata Poliflex PL1, applicato a spruzzo con apposita bimixer a caldo, previa applicazione del fondo epossidico Primer EP applicato in due strati, il primo dliuito al 10%
ed il secondo tal quale, seguito da semina di quarzo 0,3-0,9,
spessore finale 2 mm.

 

Rivestimento elastomerico a base di poliurea pura
applicato su pavimentazione in calcestruzzo

conformazione di barriera al vapore

Rivestimento elastomerico a base di poliurea pura certificata Poliflex PL5, applicato a spruzzo con apposita bimixer a caldo, previa applicazione della barriera al vapore Poliflex EWC, seguito dopo 24 ore ,dal fondo epossidico Primer E applicato in unico strato, seguito da semina di quarzo 0,3-0,9, spessore finale 2,5 mm.

 

Rivestimento elastomerico a base di poliurea ibrida

applicato su menbrane bituminose

Rivestimento elastomerico a base di poliurea ibrida Poliflex PL2, applicato a spruzzo con apposita bimixer a caldo, previa applicazione del fondo poliuretanico Primer PU, per uno spessore di circa 2 mm.

 

Rivestimento elastomerico  a base di poliurea ibrida

applicato su supporti in calcestruzzo

Rivestimento elastomerico a base di poliurea pura certificata Poliflex PLI, applicato a spruzzo con apposita bimixer a caldo, previa applicazione
del fondo epossidico Primer EP applicato in due strati, il primo dliuito
al 10% ed il secondo tal quale, seguito da semina di quarzo 0,3-0,9,
spessore finale 2 mm.

 

Rivestimento elastomerico a base di formulato

a base di resine epossipoliuretaniche

Rivestimento elastomerico a base di resine epossi-poliuretaniche Poliflex EP, per la realizzazione di rivesetimenti impermeabili a basso spessore, previo utilizzo del fondo Primer EP, seguito da semina di quarzo 0,1-0,5.

 

Rivestimento poliuretanico alifatico non ingiallente, per rendere stabile nel tempo il colore, dei rivestimenti in poliurea
ed epossipoliuretanici

Rivestimento poliuretanico alifatico non ingilallente, per rendere stabili
nel tempo le colorazione dei sistemi elastomerici Poliflex.

 


Poliflex PL1

Primer PU




Poliflex PL1

Primer EP







Poliflex PL1

Primer EPC

Primer EP

 

 





Poliflex PL2

Primer PU

 

 

 

 

Poliflex PL2

Primer EP

 

 

 

 

 

 

Poliflex EP

Primer EP

 

 

 

 

Finitura PU FLEX

 

 

N.T.E. S.r.l.

43036 Fidenza (PR)

E-mail: info@ntesrl.eu

P.Iva 02598380349